Paolo Gavanelli

Baritono Paolo Gavanelli è apprezzato per l’intensa vocalità di baritono drammatico e per le considerevoli doti sceniche. Egli ha al suo attivo un’ampia galleria di ruoli (per la precisione 68), soprattutto nelle opere del grande Repertorio Italiano. Nei primi anni, si è esibito soprattutto nei ruoli brillanti, quali Leporello nel Don Giovanni di Mozart (Teatro Donizetti di Bergamo), L’Occasione fa il Ladro e La Scala di Seta di Rossini (Festival Rossini Pesaro) , Il Barbiere di Siviglia sempre di Rossini (Staatsoper di Vienna, Bayerische Staatsoper München). Passa quindi al repertorio belcantistico, dove si segnalano I Puritani di Bellini al Metropolitan di New York al fianco della Madame Edita Gruberova, con la quale ha anche eseguito Lucia di Lammermoor di Donizetti alla Staastoper di Vienna, ed inoltre La Favorita di Donizetti alla Konzerthaus di Vienna assieme al Maestro Tenore Alfredo Kraus.

In seguito, si specializza nei grandi ruoli di Baritono drammatico e soprattutto Verdiano, interpretando tra i molti ruoli anche Rigoletto (ad ora eseguito in 326 rappresentazioni tra cui al Metropolitandi New York, Royal Opera House Covent Garden di Londra, Staatsoper di Vienna, Bastiglia di Parigi, Bayerische Staatsoper di München, Staatsoper di Berlino, San Francisco Opera), Falstaff (Royal Opera House Covent Garden di Londra, Bayerische Staatsoper München, Festival Matsumoto in Giappone), Simon Boccanegra (Royal Opera House Covent Garden di Londra, Bayerische Staatsoper, Royal Albert Hall di Londra, San Francisco Opera, Comunale di Bologna), Macbeth (Deutsche Oper di Berlino, Bayerische Staatsoper München, Arena di Verona, Comunale di Bologna, Carlo Felice di Genova), Nabucco (Arena di Verona, Bastiglia di Parigi, Bayerische Staatsoper, Opera di Roma), I Due Foscari (Carnegie Hall di New York).

La sua vocalità gli consente anche di spaziare nel repertorio Verista, dove si possono segnalare segnalare Andrea Chenier di Giordano alla Staatsoper di Vienna al fianco del Maestro Tenore Luciano Pavarotti e Tosca di Puccini alla Royal Opera House Covent Garden di Londra sotto la direzione di Sir Antonio Pappano. Con l’avvento della maturità, ha affrontato anche il repertorio “buffo” dove si segnalano L’Elisir d’Amore di Donizetti alla Bastiglia di Parigi, alla Royal Opera House Covent Garden di Londra e al Festival di Glyndebourne in Inghilterra ed ancora Don Pasquale di Donizetti alla Royal Opera House Covent Garden di Londra. Da ricordare anche alcune importanti registrazioni: in DVD del Rigoletto alla Royal Opera House Covent Garden di Londra (prodotta dalla BBC) premiato con il Diapason d’Oro come miglior Opera in DVD nel 2002; CD de La Traviata con il Maestro Zubin Mehta effettuata alla Bayerische Staatsoper di München, nominata nei Grammy quali miglior registrazione in CD. E’ stato anche insignito nel 2004 dal Ministro della Cultura della Baviera (su indicazione del Maestro Zubin Mehta e del Sovrintendente della Bayerische Staatsoper di München, Sir Peter Jonas) del titolo onorifico di Bayerische Kammersänger.